Alessia Basso
Italia

Alessia Basso, Roma 1974,  vive a Faenza (Ravenna) dal 2005.
 
Tutto ciò che cattura la sua attenzione si trasforma in materiale grezzo per la sua arte, che ha trovato nella fotografia il canale più congeniale alla sua espressione.

Le sue foto, mai patinate, sono spesso sfocate, "sporche" ma sempre eleganti, ricreano le suggestioni dei quadri di Francesca Woodman, Sarah Moon, Gustav Klimt.

Dalla webcam al telefono cellulare, dalla macchina analogica alla toy camera: ogni mezzo (digitale) si fa strumento d'arte, per catturare le immagini che poi l'artista rielabora e reinterpreta secondo la sua sensibilità sperimentando nuove forme di espressione attraverso materiali come gesso e legno, con un'attenzione quasi maniacale per i colori e i dettagli, esaltandoli senza appesantire il contesto.

L'effetto finale, volutamente onirico, è amplificato dall'influsso della musica dark, elettro minimal e drone che accompagna il processo di approfondimento dei dati sensibili alla ricerca di una dimensione altra del reale in cui perdersi tra tenerezza ed angoscia.
Il senso di straniamento raggiunge il culmine quando la fotografa usa se stessa come modella. Il suo corpo, allora, la bocca, gli occhi, danno vita ad un microcosmo, un mondo parallelo, a sé stante, in cui Alessia ci accompagna tenendoci per mano.